Naju 2002

Il messaggio del Nostro Signore a Julia alla Festa dell'Assunzione

Messaggio del 15 agosto 2002,
Solennità dell'Assunzione della Beata Vergine Maria

Allo stesso luogo sulla montagna della Beata Madre dove accadderò i due miracoli, ambedue del cambiamento delle specie Eucaristiche in corpo e sangue visibili in forma del cuore nella mia bocca, durante la Messa celebrata dal vescovo Dominic Su il 26 agosto 1995, e durante la Messa celebrata dal vescovo Roman Danylak (22 settembre 1995), Gesù sparse il Suo Preziosissimo Sangue che era vivo e palpitante il 11 gugno 2002. Oggi, mi fu detto che una vasta quantità del Preziosissimo Sangue fu sparsa di nuovo tra 10 e 10,15 di mattina, e mi affrettai sulla montagna. Più che semplicemente sparso, mi apparve che fu rovesciato. Vi erano già Vescovo Dominic Su e altri due sacerdoti da Malesia con molti pellegrini da Giappone, Hong Kong, Indonesia, Korea, e altri paesi, che così furono testimoni del Preziosissimo Sangue ed erano lì in preghiera. Alcuni di loro piangevano.

(Clicca qui per le fotografie degli eventi del 15 agosto 2002)

Io mi inginnocchiai davanti al Preziosissimo Sangue e cominciai a contemplare, soffocando nei singulti e offrendo le mie lacrime. Non potevo trattenerle e neppure i singulti. Poco dopo entrai in rapimento e vidi alcune scene terribili.

Così numerosa era la gente che era in stato di peccato. E quello che era sconvolgente, alcuni sacerdoti e persone consacrate, ed persino alcuni tra gli alti dignitari della Chiesa, commettevano peccati. Gesù, vestito di tunica bianca e mantello rosso, era in pena e li guardava. Ogni volta che loro peccavano, Lui era spietatamente trafitto con puntute spade e lance, fu di nuovo crocifisso, e fu flagellato. Tanto più quando gli alti dignitari ecclesiastici e quei suoi figli di speciale vocazione peccavano, Gesù non poteva aprire gli occhi e gemeva, e allora il Suo petto si aprì ed il Suo Sacratissimo Cuore cominciò a sanguinare. E ciò non era tutto! Anche brandelli pieni di sangue e ed linfa uscivano dal Suo Cuore. Era una scena miserevole e non la potevo guardare con gli occhi aperti. Allora, Gesù a voce alta gridò: "Chi ricucirà il Mio Cuore che è stato sbranato? Chiedo che almeno voi che Mi conoscete ricucite il Mio Cuore." e pianse con lacrime di sangue. E cominciò a parlare, guardandomi con occhi pieni di tristezza.

GESÙ:

Mia diletta piccola anima! Proclama questo così che quelli che hanno occhi che vedono e orecchi che odono possano tutti vedere e sentire. Questo è l'amore che fiammeggia nel Mio Sacro Cuore, che è inseparabile dai figli miei ed è alto, profondo e largo. Perché tutti i miei figli nel mondo possano pentirsi, liberarsi dall'incredulità, riconciliarsi tra loro, e salvarsi, Io ho effuso questo amore, non trattenendone affatto, alla fervente preghiera di Mia Madre che il Padre Celeste rimuova il castigo che sta per mandare giustamente.

Mia amorevole figlia! Che neppure ti lamenti quando sei attaccata e perseguita a mezzo di maliziosi e infondati rumori e scherni di tutte le sorte e quando e che, quando il corpo e la mente tuoi furono tutti coperti di piaghe, offristi con riconoscenza tutti quei dolori, il che è come esser uccisi due volte, in sacrificio, in riparazione, e con amore per la conversione di peccatori. Mosso dal tuo amore unito con profonda fiducia tua in Me e completo abbandono a me, non posso far a meno che far scendere grazie su questo mondo.

In questo momento vidi il clero, persone religiose e laici, che risposero dicendo "Amen" all'invito di Gesù e della Beata Madre, che fu anche Lei con Gesù trafitta sulla Croce, e riceveva orrendi insulti, flagellazione e ogni sorta di disprezzo, e gemeva, mentre loro annunciavano l'amore del Signore e della Beata Madre. Ma presto una luce irraggiò dal cielo e risplendette su tutti loro, e gli angeli vennero e li consolarono, rendendoli capaci di offrire con grazia i loro dolori. Gesù di nuovo parlò amorevolmente.

GESÙ:

Mia dilettissima figlia! Come puoi vedere ora, queste anime che sono state chiamate e che hanno risposto dicendo "Amen" hanno ricevuto, assieme a te, disprezzo e scherno e sono state falsamente accusate e perseguitate con ogni sorta di infondate critiche. Ma seppure in questo mondo assaggiano difficoltà e soffrono dolori, godranno gloria, canteranno Alleluia, e saranno beati di gioia, amore, e pace al Mio fianco e della Madre Mia nell'altro mondo. Perciò, in questo tempo urgente, per non dar modo al diavolo, aiutate tutti figli miei nel mondo a trasformare le loro vite in preghiera perché tutti possano salvarsi.

Figli Miei chiamati! E tutti i figli Miei nel mondo! Ora la notte si è infittita, segnalando con ciò l'aurora che si avvicina. Perché il nuovo cielo e la nuova terra possano divenire, voglio che vi affrettate a svegliarvi dal sogno; rispondete a questo inestimabile, sublime amore che si rivela a voi attraverso segni che Io e Madre Mia continuamente manifestiamo per salvare il mondo; accettate i messaggi di amore che gridiamo finché non comincino a sanguinare le nostre gole; e con riconoscenza offrite anche le cose meschine, senza dissiparne alcuna o sprezzarne alcuna, ma convertendo la vostre vite in preghiera.

In tal modo, se vi affrettate a Me attraverso Madre Mia, umilmente come piccole anime, Io e Mia Madre vi guarderemo e vi proteggeremo, qualunque disastro naturale che avvenga, e sfuggirete alla calamità di fuoco che arde di giustizia e vedrete l'alba del nuovo giorno.

Ma se continuate ad allontanarvi dal Mio eccelso amore e verità e, abusando della propria libera volontà, insistete nella vostra fede negatore, sarete giudicati come residui di erba secca al Giudizio Finale e gettati nello zolfo ardente che brucia violentemente. A che servirà allora il vostro rincrescimento?

Perciò, come vedete e sentite il Mio Preziosissimo Sangue che ho sparso per voi, non rifiutandoMi a darlo tutto quanto, aprendoMi il Sacro Cuore per tutti voi, arrendetevi del tutto a Me con completa fede e fiducia e, con gratitudine e amore, annunciate questo eccelso amore a tutti i popoli. Se l'accetteranno umilmente e si pentiranno, otterranno il Mio infinito amore e misericordia e saranno beati con eterna beatitudine all'ultima Ora.

Adesso, con gli occhi pieni di amore, Gesù guardò attorno al clero, al popolo di persone religiosi e di laici che lavoravano per il Signore e per la Beata Madre di Naju, e poi riprese a parlare.

GESÙ:

I miei ministri che hanno risposto dicendo "Amen" all'invito di Mia Madre! Non ha detto Mia Madre, che al sommo vi ama, che siete così amabili che potrebbe portarvi negli occhi suoi senza ferirsi? Il Preziosizzimo Sangue che ho sparso dalle piaghe del Mio Sacro Cuore, che proprio vi ho mostrato, è segno di infinita misericordia Mia e profondo amore e amicizia per tutti i miei figli nel mondo come pure della Mia presenza. Chi mai potrebbe a pieno comprendere e concepirsi l'amore che brucia così, con origine divina, nel Mio Sacro Cuore? Il Mio Cuore è divenuto un vulcano attivo che fiammeggia violentemente perché numerosi figli Miei aderiscono a Me e Madre Mia, come uno che si attacca alla boa di salvataggio, solo quando sono in eccessive pene, ma ritornano alla loro vita di dolore una volta ristorati con le grazie richieste.

Per questo chiedo voi, che ho chiamato ad essere i Miei ministri, a dimostrare la forza d'amore più vigorosamente ancora e annunciare all'intero mondo, assieme alla mia piccola anima, eletta, ma che ripetutamente dichiarò di esserne indegna e inetta, l'inestimabile amore del Mio Sacro Cuore, e, così, aiutare tutti a comprendere che il Mio Sacro Cuore, che fiammeggia rinunciando a tutto il suo sangue e linfa, non rifiutandosi di darli tutti, è il rifugio per tutti i peccatori del mondo e piena realizzazione di salvezza.

Se proclamate l'amore che arde nel Mio Sacro Cuore, che parole non possono degnamente descrivere, così che tutti i figli Miei nel mondo possano ricevere i messaggi d'amore Miei e di Madre Mia, considerare profondamente sulle piaghe del Mio straziato Sacro Cuore, e convertire le vite loro in preghiera, con ciò farete un dono di grande gioia a Me e a Madre Mia e ciò si muterà in tenaglie d'amore che tolgono fuori i puntuti pugnali che feriscono il Mio Cuore per mezzo di infedeltà di Miei ministri e figli di vocazione speciale.

Miei diletti ministri e figli che ho chiamato! Non abbiate paura di alcuna cosa, qualunque tribolazione vi succeda mentre annunciate Me e Mia Madre, perché quelle anime che completamente si arrendono e si accostano all'infinito amore e misericordia che ardono nel Mio Sacro Cuore parteciperanno nel Mio amore e saranno salvate. Affrettate a proclamarci con totale fiducia in Me che vi sosterrò come persone che non rinunciano alla loro integrità neppure nella tribolazione e sono consapevoli della propria dignità di popolo di salvati che trascende questa vita.

Convincetevi del importante fatto che siete stati chiamati a proclamare all'intero mondo che adesso è il tempo cruciale quando le buone spighe di grano saranno separate dalla paglia cosicché neppure uno dei figli Miei nel mondo non venga abbandonato e che tutti possano pentirsi, salvarsi, e dar gloria a Dio. E, sempre mansueti nel seguire la volontà Mia e di Madre Mia senza altre riserve, prendete l'iniziativa nel lavoro di salvare questo misero mondo che avanza verso la distruzione e rovina.

Come vi accostate a Me attraverso Madre Mia, come umili persone, come bambini, e ci annunciate, sarete benedetti con eterna felicità davanti al Mio trono nel regno Mio al giorno ultimo.

Giulia Kim
Naju, Corea




Copyright © 2002, Mary's Touch By Mail. Tutti i diritti riservati.